Dadamaino

Milano, Galleria Gruppo Credito Valtellinesi, dal 31 maggio al 29 giugno 2013

Le opere più significative realizzate da Dadamaino dal 1958 al 1998 saranno esposte alla Galleria della Fondazione Gruppo Credito Valtellinese di Milano dal 31 maggio al 29 giugno.

Il proposito della mostra è quello di mostrare l’ampio repertorio dell’artista, documentando tutte le sue stagioni. Saranno esposti i primi lavori in cui seguiva Fontana come maestro, poi quelli realizzati in seno a Azimut - il gruppo di Piero Manzoni e Enrico Castellani; le serie dei Volumi e dei Volumi a moduli sfasati; le serie Alfabeto della mente e I fatti della vita che Dadamaino espose alla Biennale di Venezia del 1980; Il movimento delle cose, che presentò sempre alla Biennale di Venezia nel 1990, Passo dopo passo e Sein und Zeit.

La versione de Il movimento delle cose esposta in quest’occasione è inedita e si sviluppa su una lunghezza di trenta metri. La mostra, prodotta e organizzata dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese in collaborazione con l’Archivio Dadamaino, è a cura di Flaminio Gualdoni con Stefano Cortina, coordinamento di Susanne Capolongo. Per l’occasione viene edito un ampio catalogo con testi introduttivi dei curatori e di Elena Pontiggia.