Rodin

Milano, Palazzo Reale, dal 16 ottobre 2013 al 26 gennaio 2014

Dal 17 ottobre 2013 al 26 gennaio 2014 , nella monumentale Sala delle Cariatidi del Palazzo Reale di Milano, sarà allestita una grande mostra dedicata ad Auguste Rodin (Parigi 1840 - Meudon 1917), l’artista che insieme a Michelangelo è uno dei più grandi rivoluzionari della tradizione plastica moderna.

Grazie all’aiuto del Musée Rodin di Parigi, saranno esposte a Milano oltre 60 sculture in marmo, un numero che fa di questa mostra la più completa rassegna che sia mai stata allestita sui marmi di Rodin.

Tre le sezioni della mostra abilmente inserite nello spazio architettonico della Sala delle Cariatidi dall’architetto e designer francese Didier Faustino, che promette uno spazio espositivo in grado di suggestionare e sorprendere i visitatori.

La prima sezione ruota intorno al tema dell’illusione della carne e della sensualità, qui sono raccolte le opere giovanili di Rodin al cui vertice sarà Il Bacio, la scultura che rappresenta due amanti e  che fece scalpore nella Francia di fine Ottocento.

La seconda sezione propone alcune fra le sculture più conosciute di Rodin e dimostra la piena maturità del maestro. Accanto ai ritratti di grande intensità, lontani dalla fredda precisione d’inizio carriera, si alternano richiami all’eros e alla disinibita ricerca formale ed estetica di Rodin, manifestando la sua necessità di tentare nuovi percorsi scultorei.

La poetica dell’incompiuto caratterizza la terza sezione dove si rappresenta il trionfo del “non finito”, l’artificio linguistico che rimanda immediatamente a Michelangelo e che Rodin svolge in una chiave di assoluta modernità.

Dopo l’appuntamento milanese, la mostra proseguirà il suo percorso a Roma, dove sarà allestita nello spazio monumentale delle Terme di Diocleziano.